Title

Can la frej'aura venta
(Bernart de Ventadorn)
Can la frej'aura venta
deves vostre pais,
vejaire m'es qu'eu senta
un ven de paradis
per amor de la genta
vas cui eu sui aclis,
on ai meza m'ententa
e mo coratg' assis,
car de totas partis
per leis, tan m'atalenta!
 Sol lo be que·m prezenta
sos bels olhs e l francs vis,
que ja plus no·m cossenta,
me deu aver conquis.
No sai per que·us en menta,
car de re no·n sui fis;
mas greu m'es que·m repenta
qued una vetz me dis
que pros om s'afortis
e mauvatz s'espaventa.
De domnas m'es vejaire
que gran falhimen fan
per so car no son gaire
amat li fin arnan.
Eu no·n dei ges retraire
mas so qu'elas volran,
mas greu m'es c'us trichaire
a d'amor ab enjan
plus o atretan
com cel qu'es fis amaire.
 Domna, que cujatz faire
de me que vos am tan,
c'aissi·m vezetz mal traire
e morir de talan?
Ai! francha de bon aire,
fezetz m'un bel semblan,
tal don mos cors s'esclaire!
Que mout trac gran afan,
e no·i dei aver dan,
car no m'en posc estraire.
Si no fos gens vilana
e lauzenger savai,
eu agr'amor certana;
mas so en reire·m trai.
De solatz m'es umana
can locs es ni s'eschai,
per qu'eu sai c'a sotzmana
n'aurai encara mai,
c'astrucs sojorn'e jai
e malastrucs s'afana.
 Cel sui que no soana
lo be que Deus li fai,
qu'en aquella setmana
can eu parti de lai,
me dis en razo plana
que mos chantars li plai.
Tot' arma crestiana
volgra, agues tal jai
com eu agui et ai,
car sol d'aitan se vana.
Si d'aisso m'es sertana
d'autra vez la·n creirai;
si que no, ja mai
no creirai crestiana.
Back Vida Next
barra

map flag Traduzione di Roberto Gagliardi
dell'Accademia Jaufre Rudel
Traduzione:
I.Quando spira la fresca brezza dal vostro paese, mi sembra di sentire un vento di Paradiso per amore della gentile a cui sono devoto, in cui ho posto il mio desiderio e il mio amore, che per lei mi sono allontanato da tutte le altre donne, tanto mi piace!
II.Solo il bene che mi apporta il suo dolce sguardo e il suo nobile viso basta ad avermi conquistato, anche se niente altro ella mi concede. Non so perché dovrei mentirvi, dato che non sono sicuro di nulla [da parte sua]: ma penoso mi è rinunziare, avendomi ella detto una volta che il prode persiste, mentre il vile dispera.
III.Mi sembra che le donne commettano una grave mancanza a non amare gli amanti sinceri. Io certamente non ne devo dire se non quello che esse stesse vorrebbero; ma penoso mi è che un ingannatore ottenga da amore con raggiri tanto o di più di quanto ne ottiene un leale amatore.
IV.Donna, cosa pensate fare di me, che vi amo tanto, dal momento che mi vedete sì atrocemente soffrire e morire di desiderio? Ohimé! graziosa e nobile donna, vogliate concedermi un raggio di speranza che illumini il mio cuore! Soffro un tormento crudele, dal quale non devo però avere danno, ché ad esso non posso sottrarmi.
V.Se non ci fossero i villani e i miserabili maldicenti, io avrei sicuramente amore; ma questo mi ritarda. Quando se ne presenta l'occasione ella si mostra buona e clemente e so che in segreto avrei maggiori favori, poiché l'uomo fortunato si diverte e dimora, mentre lo sfortunato ha affanni.
VI.Io non sono di coloro che sdegnano il bene che Dio concede: la settimana, in cui partii da quella terra, ella mi disse chiaramente che il mio canto le piace. E vorrei che ogni anima cristiana avesse una simile gioia come me che l'ho provata e la provo, ché [il mio canto] va superbo soltanto di questo.
VII.Se mi assicura di ciò, un'altra volta le presterò fede, se no non avrò mai più fiducia in una cristiana.

barra
Sign Guestbook   Send Email   View Guestbook
barra
Ritorna all'indice dei Troubadours
Ritorna all'indice di
A l'entrada del tens clar
Ritorna alla Home
Vai al sitemap java
Visita il settore Narrativa
barra

This page was created by Duca Lucifero, © 1998-2005
La traduzione è di Roberto Gagliardi.
The gothiquesque set is made by Moyra.
The initcap has derived from the freeware ttf Music Hall.

Logo Moyra Gothiquesque Set Logo Web Designer Duca Lucifero Give Credit Where Credit Is Due - 4.052 bytes
Don't Link Directly to Someone Else's Server - 5.605 bytes Thous Shalt Honor the Artists, Writers and Creatives of this World
  C'è chi può e chi non può...  
  What is Copyright - 4.781 bytes  

Visitors:
Accessi globali
all'intero web
dal 5 dicembre 1996

E-MAIL MESSENGER
Name:
E-mail:
Messaggio al Duca Lucifero


Spazio Web offerto da: