Title

Lanqan li jorn son long en mai
(Jaufre Rudel de Blaja)
Lanqan li jorn son lonc en mai
m'es bels douz chans d'auzels de loing
e qand me sui partitz de lai
remembra·m d'un'amor de loing.
Vauc, de talan enbroncs e clis,
si que chans ni flors d'albespin
no·m platz plus que l'inverns gelatz.
 Ja mais d'amor no·m gauzirai
si no·m gau d'est'amor de loing,
que gensor ni meillor non sai
vas nuilla part, ni pres ni loing.
Tant es sos pretz verais e fis
que lai el renc dels sarrazis
fos eu, per lieis, chaitius clamatz!
Iratz e gauzens m'en partrai
qan veirai cest'amor de loing,
mas non sai coras la·m veirai
car trop son nostras terras loing.
Assatz i a portz e camis!
E, per aisso, non sui devis...
Mas tot sia cum a Dieu platz!
 Be·m parra jois qan li qerrai
per amor Dieu, l'amor de loing;
e, s'a lieis plai, albergarai
pres de lieis, si be·m sui de loing!
Adoncs parra·l parlamens fis
qand, drutz loindas, er tan vezis
c'ab bels digz jauzirai soltz.
Ben tenc lo Seignor per verai
per q'ieu veirai l'amor de loing;
mas, per un ben que m'en eschai,
n'ai dos mals, car tant m'es de loin...
Ai! car me fos lai peleris
si que mos fustz e mos tapis
fos pelz sieus bels huoills remiratz!
 Dieus, qe fetz tot qant ve ni vai
e fermet cest'amor de loing,
me don poder, qe·l cor eu n'ai,
q'en breu veia l'amor de loing,
veraiamen, en locs aizis,
si qe la cambra e·l jardis
mi resembles totz temps palatz!
Ver ditz qui m'apella lechai
ni desiran d'amor de loing,
car nuills autre jois tant no·m plai
cum jauzimens d'amor de loing.
Mas so q'ieu vuoill m'es tant ahis
q'enaissi·m fadet mos pairis
q'ieu ames e non fos amatz!
 Mas so q'ieu vuoill m'es tant ahis!
Totz sia mauditz lo pairis
qe·m fadet q'ieu non fos amatz!
Back Vida Next
barra
map flag Traduzioni di Roberto Gagliardi
dell'Accademia Jaufre Rudel.
Traduzione letterale:
  1. Allor che i giorni sono lunghi a maggio, mi piace il dolce canto degli uccelli di lontano, e quando mi sono partito di là mi ricordo di un amor lontano. Vado per il desiderio imbronciato e a capo chino, così che né canto né fior di biancospino mi giovano più dell'inverno gelato.
  2. Mai d'amore io godrò se non godo di questo amor lontano, perché non conosco (donna) più nobile e buona in nessun luogo, vicino o lontano; tanto è il suo pregio verace e fino che là, nel regno dei Saraceni, fossi io per lei tenuto prigioniero!
  3. Triste e gioioso me ne partirò, dopo averlo visto, l'amore lontano: ma non so quando la vedrè, perché le nostre terre sono troppo lontane: vi sono molti valichi e strade, e perciò non posso indovinare (quando la vedrò): ma sia tutto secondo la volontà di Dio!
  4. Mi sembrerà certo gioia quando io le chiederò, per amore di Dio, l'albergo lontano, e, se a lei piaccia, abiterò presso di lei, anche se di lontano: dunque sarà fino il parlare, quando l'amante lontano sarà tanto vicino, che sarà consolato dalle belle parole.
  5. So bene che il Signore è veritiero, per questo io vedrò l'amor lontano; ma per un bene che ne traggo ne ho due mali, tanto sono lontano. Ahi! perché non sono andato laggiù da pellegrino, così che il mio bordone e la mia schiavina fossero visti dai suoi begli occhi!
  6. Dio che fece tutto ciò che viene e va e creò questo amor lontano mi dia la possibilità, che io certo lo voglio, di vedere questo amor lontano; veramente, con tale agio che la camera e il giardino mi ricordino sempre dei palazzi!
  7. Dice il vero chi mi chiama ghiotto e desideroso dell'amor lontano, che null'altra gioia tanto mi piace come il godere dell'amor lontano. Ma ciò che voglio mi è negato, che così mi dette in sorte il mio padrino, che io amassi e non fossi amato.
  8. Ma ciò che voglio mi è negato, che così mi dette in sorte il mio padrino, che io amassi e non fossi amato.
Versione metrica:

Allor che i giorni son lunghi a maggio
 
Allor che i giorni son lunghi a maggio
son dolci i canti di uccelli da lontano,
e se poi via di lì faccio viaggio
mi risovvengo di un amor lontano.
Di desiderio vado mesto e chino
tanto che canto o fior di biancospino
non mi è più grato che inverno gelato.
 
Io non avrò mai più d'amor vantaggio
se non godrò di questo amor lontano;
bella o miglior trovare non sono saggio
in nessun luogo prossimo o lontano.
Tanto il suo pregio è veritiero e fino
che io laggiù nel regno saracino
foss'io per lei in catene imprigionato
 
Felice e triste nuove cose assaggio
pur di vedere questo amor lontano,
ma non so quando di lei veda un raggio,
le nostre terre stan troppo lontano!
Quanti valichi! ed è lungo il cammino,
perciò saper non posso il mio destino:
ciò che Dio vuole mi sia tutto dato.
 
Gioia se avrò di chiederle coraggio
per compassion rifugio da lontano;
e se lei vuole metterò ancoraggio,
vicino a lei, pur se di lontano.
Sarà a quel punto il nostro incontro fino,
quando l'amante lontano sia vicino,
di bel parlare in gioia consolato.
 
Io so che Dio parlò vero linguaggio,
perciò vedrò l'amor mio lontano;
attendo questo come un bel miraggio,
ma n'ho due mali, tanto m'è lontano.
Ah! foss'io là siccome un pellegrino
ed il bordone col saio da vicino
dai suoi begli occhi fosse rimirato.
 
Dio fece il mondo ch'è un lungo passaggio
e creò questo amore di lontano:
consenta al cuore ch'io l'ho di buon lignaggio
che presto veda questo amor lontano:
ma veramente in luogo adatto e fino
sì che la camera allora ed il giardino
sempre saran per me palazzo ornato!
 
È vero, il mio desiderio è selvaggio,
sono bramoso d'amore di lontano,
di questa gioia sola sono ostaggio,
voglio il piacere dell'amor lontano.
Ma la mia vigna non produce vino,
che mi stregò in tal modo il mio padrino
da far ch'io ami e che non venga amato.
 
Ma la mia vigna non produce vino,
che mi stregò in tal modo il mio padrino
da far ch'io ami e che non venga amato.
 

barra
Sign Guestbook   Send Email   View Guestbook
barra
Ritorna all'indice dei Troubadours
Ritorna all'indice di
A l'entrada del tens clar
Ritorna alla Home
Vai al sitemap java
Visita il settore Narrativa
barra

This page was created by Duca Lucifero, © 1996-2005
Le traduzioni letterale e metrica sono di Roberto Gagliardi.
The gothiquesque set is made by Moyra.
The initcap has derived from the freeware ttf Music Hall.

Logo Moyra Gothiquesque Set Logo Web Designer Duca Lucifero Give Credit Where Credit Is Due - 4.052 bytes
Don't Link Directly to Someone Else's Server - 5.605 bytes Thous Shalt Honor the Artists, Writers and Creatives of this World
  C'è chi può e chi non può...  
  What is Copyright - 4.781 bytes  

Visitors:
Accessi globali
all'intero web
dal 5 dicembre 1996

E-MAIL MESSENGER
Name:
E-mail:
Messaggio al Duca Lucifero


Spazio Web offerto da: